Home Raccolta Differenziata
PDF Stampa E-mail

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

 

Fare la raccolta differenziata è importantissimo perché permette di recuperare materiali che vengono tarsformati in nuovi prodotti attraverso il riciclo. In questo modo si evita il consumo di risorse del pianeta.

Inoltre i materiali raccolti separatamente hanno un valore economico (il Comune riceve dei soldi per ogni tonnellata di carta, plastica, vetro o metalli raccolta). A questo guadagno si aggiunge il risparmio dei costi di smaltimento in discarica o in inceneritori.

La raccolta differenziata, se fatta con il sistema "porta a porta", permette di creare tantissimi posti di lavoro, sia nella fase di raccolta che nelle successive fasi di selezione, imballaggio, trasporto e riciclo.

Raccogliere separatamente l'organico (o umido, cioè resti di cibo, bucce, foglie, ecc.) permette di produrre compost, un fertilizzante naturale che può essere utilizzato in agricoltura e nel giardinaggio in sostiruzione dei concimi chimici, che invece vengono ricavati dal petrolio e inquinano le falde acquifere.

Fare la raccolta differenziata infine permette di ridurre a quantità trascurabili il rifiuto indifferenziato (cioè il rifiuto residuo da portare in discarica). Inoltre con la raccolta differenziata dell'organico si riduce la pericolosità del residuo portato in discarica.

 

 

REGOLE PER FAR BENE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

 

Tutti sappiamo quanto è importante fare la Raccolta Differenziata, perchè permette di ridurre i rifiuti fino a circa il 90%.
Ma fare la raccolta differenziata non basta, occorre FARLA BENE.


Ecco delle seplici REGOLE:

 

1)...Non gettare nella differenziata materiali sporchi

La raccolta differenziata non viene ritirata tutti i giorni, e viene accumulata negli impianti di selezione e imballaggio. Quindi non deve fare puzza, per non attirare insetti (mosche, scarafaggi, zanzare,..) o animali (topi, gatti e cani randagi).

Quindi risciacqua i contenitori in plastica, vetro, tetrapak e alluminio, o le latte di pelati.  Assorbi con un tovagliolo l'olio delle lattine di tonno. Il cartone della pizza, se sporco, va con l'umido (oganico) anzicché con la carta.

 

2) Prima di gettare gli imballaggi, riduci il loro volume

Appiattisci le scatole che non ti servono più, schiaccia le bottiglie e i flaconi. E ricorda di non appallottolare i fogli di carta.


3)...Se acquisti prodotti con imballaggi composti da materiali diversi, separa quanto più possibile le varie componenti prima di gettarle nei contenitori della differenziata.

Togli le etichette di carta appiccicate alla plastica, le pellicole di plastica dal cartone, ecc.

I materiali poli-accoppiati (plastica+alluminio, plastica+carta,..) vanno nell'indifferenziato (l'unica eccezione è il Tertapak che a Palermo va con la carta).


4)...Se hai dubbi su come dividere i materiali, preferisci il contenitore dell’indifferenziato a quello della raccolta differenziata.

I materiali che i cittadini raccolgono vengono pagati dal CONAI secondo 3 fasce di purezza. Più il materiale è puro, più viene pagato. Il materiale che supera un certo grado di impurità non viene accettato dal CONAI e deve essere selezionato a pagamento, o al limite, portato in discarica, pagando il conferimento.

 


PALERMO DIFFERENZIA

 

Se fai parte del progetto di raccolta differenziata porta a porta "Palermo Differenzia" per ricevere informazioni puoi chiamare il Numero Verde (800-555060).



RIFIUTI INGOMBRANTI

Per chiedere il ritiro di rifiuti ingombranti bisogna chiamare il numero verde dell'AMIA (800-237713).

I rifiuti ingombranti possono anche essere portati dai cittadini negli scarrabili del progetto "Facciamo piazza pulita". Giorni e orari nel sito dell'AMIA www.amianet.it


4)
 

volantino



scarica il pieghevole

ISTRUZIONI
Stampa fronte-retro
taglia a metà lungo la verticale: piega a fisarmonica: