Home
PDF Stampa E-mail

convegno rifiuti

 
CONFERENZA STAMPA PDF Stampa E-mail

RIFIUTI ZERO PALERMO            WWF PALERMO

COMUNICATO STAMPA

Venerdì 17 Dicembre ore 12

Conferenza Stampa nell’Aula consiliare di palazzo delle Aquile

WWF e Rifiuti Zero hanno inviato due esposti vs il Sindaco di Palermo per non avere avviato in città azioni di raccolta differenziata finalizzata al raggiungimento degli obiettivi minimi fissati dalla normativa vigente nella nostra regione: per omissioni di atti d’ufficio alla Procura della Repubblica e per danno erariale alla Corte dei Conti.

Il Sindaco non mai chiesto al gestore AMIA conto del mancato raggiungimento degli obiettivi minimi fissati dalla normativa regionale, non ha mai aggiornato il Regolamento Comunale sui rifiuti del 2002, non ha mai aggiornato il Contratto di Servizio dell’AMIA in relazione agli obiettivi di RD, non ha mai adottato il Piano Comunale sui Rifiuti, richiesto dalle norme nazionali e regionali.

L’attuale raccolta porta a porta in alcune zone della città si fa su Progetto del Ministero dell’Ambiente e con il Supporto del Prefetto e del CONAI. Il Sindaco ha sempre approvato i Piani Industriali e i Bilanci dell’AMIA, nei quali non c’è nessuna previsione di azioni rivolte al rispetto degli obiettivi minimi di RD.

Inoltre, in base alla sentenza della Corte dei Conti della Campania n. 1492 del 9 dicembre 2009 le associazioni hanno chiesto alla Corte di verificare i danni erariali causati al Comune a causa dei mancati ricavi provenienti dalla vendita dei materiali differenziati, dei maggiori costi derivanti dal maggior conferimento dei rifiuti in discarica e dei danni indiretti derivanti dalla mancanza di impianti di trattamento dei rifiuti (impianto di compostaggio, impianto di selezione frazione secca mai entrato in funzione, impianto di selezione secco-umido dei RUR, ecc.).

Il Sindaco ha sempre e solo approvato in maniera acritica la scelta di un mega-inceneritore a Bellolampo, oggi bocciato anche dal Presidente della Commissione Bicamerale sui Rifiuti on. Gaetano Pecorella.

Palermo 15 dicembre 2010

 
PDF Stampa E-mail
Mercoledì 24 Novembre 2010 11:32

Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti.

giornata europa Riduzione Rifiuti L'associazione Rifiuti Zero Palermo parteciperà alla settimana europea per la riduzione dei rifiuti con l'iniziativa "Bagheria non rifiuta". La manifestazione si svolgera nei giorni 27 e 28 Novembre 2010 (Sabato e Domenica) in collaborazione con l'associazione culturale APEIRON (promotrice degli eventi a Bagheria),  Green A Porter,  Comune di Bagheria,  il negozio di detersivi alla spina Ekobolle.



 

 

Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti 2010 - video promozionale from The EWWR Secretariat on Vimeo.

 
PDF Stampa E-mail
TAVOLA ROTONDA SUI RIFIUTI

Palermo, 14.12.2010 - Il 15 Dicembre p.v.
alle ore 16:00 avrà luogo presso la Sala Conferenze della Presidenza della Regione Sicilia, sita in via Magliocco 7 a Palermo, una tavola rotonda sulla Gestione Integrata dei Rifiuti, con la partecipazione dell’Assessore Marino, di altre personalità politiche competenti, del vice Presidente di Confindustria Sicilia, di esperti del settore dei rifiuti e di rappresentanti di Associazioni Ambientaliste.

E’ un’ottima occasione per discutere sulla possibilità che i rifiuti da problema per i cittadini possano diventare risorse e posti di lavoro, così ambiti nella regione col più alto tasso di disoccupazione giovanile.

A tale incontro saranno presenti i rappresentanti delle varie associazioni Rifiuti Zero, quali Rifiuti Zero Palermo, Rifiuti Zero Messina, Rifiuti Zero Trapani e Rete Regionale Rifiuti Zero - Sezione di Aragona, associazioni che si ispirano alla strategia Rifiuti Zero promossa nel mondo da Paul Connett, professore emerito di chimica ambientale della St.Lawerence University di New York e consulente ONU nel settore rifiuti per la sostenibilità ambientale. Le suddette associazioni da anni si adoperano sul territorio della nostra Regione per una gestione sostenibile dei rifiuti.

Le sopracitate associazioni, che contano numerosi soci attivi in più parti dell'isola, precisano che nessuna di esse ha aderito all'associazione Rifiuti Zero Sicilia, annunciata componente della tavola rotonda, e che quindi quest' ultima non le rappresenta,  ed inoltre dichiarano che il punto di vista congiunto espresso in altre occasioni dai partecipanti alla menzionata tavola rotonda è in contrasto con la strategia Rifiuti Zero.

In particolare si precisa la non condivisione della soluzione proposta, individuata nella combustione del rifiuto residuo da raccolte differenziate tramite impianti di incenerimento, anche sotto forma di CDR destinato ai cementifici, scelta che, purtroppo, è contenuta nelle linee guida della Regione esitate il 14 ottobre u. s.. Si afferma infatti, che il rifiuto residuo debba essere recuperato ulteriormente in impianti di trattamento meccanico biologico, sottolineando che gli ambientalisti non possono e non devono sostenere che la soluzione ultima sia la combustione del rifiuto residuo, poichè è possibile un ulteriore recupero della materia, unica alternativa all'incenerimento.

Rifiuti Zero Palermo
Rifiuti Zero Messina
Rifiuti Zero Trapani
Rete Regionale Rifiuti Zero - Sezione di Aragona
 
PDF Stampa E-mail
Venerdì 08 Ottobre 2010 18:41

AMBIENTE ITALIA A PALERMO

Domani sabato 9 ottobre 2010 Ambiente Italia (in onda dalle 12:55 alle 14:00 su RAI3) si occuperà dell'emergenza rifiuti in Campania e darà gli aggiornamenti della situazione di Palermo, dove sono stati a fine maggio.

Noi di Rifiuti Zero Palermo abbiamo accompagnato il giornalista Igor Staglianò alla discarica di Bellolampo, lì dove sorgeva il lago di percolato, e gli abbiamo illustrato la situazione attuale.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 6

volantino



scarica il pieghevole

ISTRUZIONI
Stampa fronte-retro
taglia a metà lungo la verticale: piega a fisarmonica:

Chi è online

 1 visitatore online